Manutenzione delle rose

rose giardinoLe rose sono poco esigenti ma richiedono un minimo di cure per ottenere un massimo di soddisfazioneDargli acqua e concimi

Queste cure consistono in :
Annaffiare le rose e distribuire concimi (disegno 1)
• Sarchiare e diserbare le rose (disegno 2)
Togliere i selvatici e i fiori appassiti
Effettuare trattamenti contro le malattie e i parassiti
Proteggere le rose d'inverno
Potare le rose

 

Annaffiature e concimi

Le rose commercializzate da Meilland sono rifiorenti. Ciò significa che le rose fioriscono da maggio alle gelate. Per questo la rosa deve disporre durante tutto questo periodo di vegetazione di abbastanza d'acqua e concime.

Annaffiature
Annaffia alla base della rosa evitando di bagnare il fogliame. In terra leggera, annaffierai frequentemente (per es : 2 volte alla settimana). In terra pesante che ritiene meglio l'acqua, annaffierai meno spesso (per es : 1 volta alla settimana).

Concimi
Potrai utilizzare gli stessi tipi di fertilizzanti usati prima della piantagione, oppure dei concimi più ricchi in azoto (N). Dare concime dopo ogni fioritura è raccomandato.


SelvaticiI selvatici e i fiori appassiti

I selvatici sono delle ripartenze del portinnesto dalle radici per le rose a cespuglio (dal tronco per i rosai ad alberello). È necessario eliminarli perché potrebbero avere il sopravvento sulla varietà innestata.

Attenzione ! Non confondere i « selvatici » con i « polloni ». Questi germogli nascono generalmente dall'innesto. I polloni (che possono avere 7 foglioline) non devono essere eliminati. In effetto, assicurano il ringiovanimento della pianta. Saranno invece tagliati ad un'altezza di circa 30 cm. Potranno allora ramificarsi e dare una forma più armoniosa alla rosa.

È utile potare l'estremità degli steli sfioriti per favorire una nuova rifioritura. Taglia dunque i fiori appassiti con un terzo della vegetazione a partire dalla cima della pianta.
• Per le rose a grandi fiori , togliere la corolla e una decina di centimetri dello stelo, al di sopra di una foglia "intera" a 5 foglioline.
• Per le rose polyantha (a fiori raggruppati) , sarà più semplice togliere il mazzetto intero al di sopra della prima foglia intera.
• Le rose paesaggistiche si potano come le rose a fiori raggruppati : per siepi o cespugli grandi, si può anche togliere il terzo superiore con cesoie per siepi o un tagliasiepi !


Cura delle rose

Per curare le rose sono molto più efficaci i trattamenti preventivi, soprattutto per l'oidio, la ticchiolatura e la ruggine. Per gli afidi è raccomandato un insetticida. D'altronde, nella settimana che segue la potatura annuale, è consigliato fare un trattamento di igiene generale con un prodotto a base di rame (Poltiglia Bordolese).

oidio malattia rosa ticchiolatura malattia rose ruggine malattia rosa afidi malattie rosa
Oidio    
Ticchiolatura    
Ruggine    
Afide    


• Trattare l'oidio (mal bianco) : appare sotto forma di funghi bianchi, e le foglie sono ricoperte di un feltro bianco-grigio. I giovani germogli sono più colpiti. Trattare ogni 8/10 giorni spruzzando un fungicida (Anti-malattie polivalente).

rosai e piante newsletter• Trattare la ticchiolatura : compaiono macchie nere sulle foglie e venature rossastre sul legno. Se non si tratta subito, le macchie si molteplicheranno e le foglie cadranno. Fare un trattamento ogni 8-10 giorni spruzzando un fungicida (Anti-malattie polivalente).

• Trattare la ruggine : la pagina inferiore delle foglie è coperta di pustole color ruggine. Curare ogni 8-10 giorni spruzzando un fungicida (Anti-malattie polivalente).

• Eliminare gli afidi : l'afide (verde o nero) è l'insetto più temibile per le rose. Colpisce prima i giovani germogli e danneggia la vegetazione. Trattare spruzzando un insetticida piuttosto sistemico, due volte a 10 giorni d'intervallo (Anti-afidi sistemico).

 

telo di coperturaProteggere le rose

In autunno, è necessario effettuare una rincalzatura per proteggere le rose dal gelo : essa consiste nel rincalzare una collinetta di terra sul punto di innesto (che corrisponde alla parte gonfia dalla quale nascono i rami ), che teme particolarmente il freddo. Si può utilizzare una protezione per mantenere la collinetta di terra .

Nelle zone fredde e per i giovani rosai ad alberello, si può aggiungere un telo di copertura per assicurare una migliore protezione. Questo telo ha il vantaggio di lasciar passare l'aria e l'acqua e così la rosa può respirare durante l'inverno. È riutilizzabile e si può tagliare alla dimensione voluta. Si deve sistemare il telo alla base del rosaio fino alla cima dei rami, e può rimanere in contatto con la pianta.



Torna su : Tutti i nostri consigli per la manutenzione delle rose ⇑