Dal 1867, Creatore-Produttore di Rose e Selezionatore di Piante & Accessori per Giardini
Servizio clienti +33 472 32 58 73
IT
Menu
IRRIGAZIONE AUTOMATICA

Le rose si adattano bene in vaso

Grazie alla lunga fioritura e siccome sono di facile coltivazione, orneranno a lungo giardini, balconi, o terrazze. Tutte le varietà possono convenire. Ti raccomandiamo tuttavia di scegliere varietà piuttosto compatte con portamento naturalmente cespuglioso. Le rose ad alberello e piangenti sono meno adatte per via del loro sviluppo più voluminoso. Le rose rampicanti possono anche essere coltivate in vaso : dovrai scegliere una varietà di vigore medio che sarà più adatta a questo tipo di coltivazione.

Piantare una rosa in vaso

Per uno sviluppo ottimo delle rose in vaso, scegliere un contenitore largo e profondo minimo 50 cm. In effetti, le rose sono innestate e hanno un attecchimento profondo. Queste dimensioni sono date a titolo indicativo e devono essere adatte al futuro sviluppo della rosa : 60/80 cm saranno necessari per le rose ad alberello e rampicanti. Solo le rose da talea possono essere coltivate in contenitori meno profondi (30 cm minimo).

La materia del vaso conta poco, il necessario è che abbia buche per il drenaggio. Se i vasi di plastica hanno il vantaggio di essere più leggeri e di conservare meglio l'umidità, mancano talvolta di stabilità, sono poco isolanti e possono, in caso di drenaggio insufficiente, essere all'origine del marciume delle radici. La terracotta, tradizionale, permette al substrato di respirare e ha un'ottima stabilità ; tuttavia potrà rompersi in periodi di gelo intenso. I vasi di legno sono ugualmente molto stabili, robusti, molto isolanti, ma devono essere mantenuti più regolarmente (per preservarli dal marciume).

Il substrato usato è essenziale : siccome il volume di terra è limitato deve essere di ottima qualità per permettere alle rose di svilupparsi come si deve. Non dovrai usare terriccio dal prezzo minimo a base di torba ma dovrai mescolare in uguale misura una buona terra di campo a del terriccio da piantagione di ottima qualità. Prevedere un buon drenaggio in fondo al vaso, di circa 5/7 cm, a base di palline di argilla espansa o cocci di terracotta.

Mantenimento delle rose su balconi e terrazze

Le rose in vaso sono resistenti ma daranno il meglio di sé solo con cure regolari. In effetti sono più dipendenti delle cure rispetto a rose messe a dimora in piena terra.
Annaffiare regolarmente non appena la terra diventerà secca sui primi 5/7 cm per non provocare disturbi nella crescita. Dovrai nutrirle frequentemente con aggiunte di concime regolari. Cambiare una parte del substrato ad ogni primavera sosituendolo con la stessa miscela sopracitata, arricchita da stallatico.

Sarà sicuramente necessario, dopo qualche anno, cambiare in totalità il substrato con una nuova miscela. Il rinvaso dovrà essere effettuato durante il periodo di riposo della rosa (tra novembre e marzo).

Newsletter Meilland Rosai e Piante

Non lasciarti sfuggire le ultime promozioni e novità