Dal 1867, Creatore-Produttore di Rose e Selezionatore di Piante & Accessori per Giardini
Servizio clienti +33 472 32 58 73
IT
Menu
Prezzi bassi su + di 100 prodotti !

Conoscere la dalia

Originaria del Messico, la dalia è stata introdotta in Europa alla fine del XVIII secolo a scopi culinari (si pensava poter mangiare il bulbo come per le patate!), ma il gusto spiacevole dei bulbi e la bellezza della fioritura estiva l'hanno subito destinata ad ornare i giardini.

Dopo anni e anni di coltivazione e di selezione rigorosa, i fiori semplici della specie selvatica hanno dato forme di fiori molto differenti, semplici, semi doppi,doppi, con petali larghi, corti o affilati, che vengono chiamati dalie Decorative, Cactus, Pompon, a palla, ecc...

La palette di colori è incredibilmente larga, con fiori uniti o screziati, di tutti i colori, salvo il blu puro. A seconda delle varietà, l'altezza delle piante varia da 30 cm fino a 1,50 cm, e tutte fioriscono da luglio fino alle gelate.

Messa a dimora delle dalie

Le dalie si presentano sotto forma di bulbi, commercializzati da febbraio a maggio. Si mettono in piena terra da metà marzo a maggio, quando non ci sono più rischi di forti gelate. La dalia ama i terreni ben dissodati in profondità, ricchi e freschi in estate, in piena luce.

- Prepara il terreno possibilmente in anticipo, con una buona vangatura per eliminare i sassi e le erbacce. Aggiungi poi letame per assicurare una buona riserva di cibo.
- Metti i bulbi direttamente in piena terra, interrandoli a 10-15 cm di profondità, una volta passati i rischi di gelate. Puoi tuttavia fare sviluppare i bulbi in una serra o una veranda da metà marzo, mettendoli nella torba umida, ciò che ti permette di guadagnare fino a tre settimane di precocità di fioritura.
- Comprimi leggermente la terra e annaffia alla piantagione.
- Scegli un posto riparato dal vento, soprattutto per le varietà alte, e non esitare a mettere sin dalla piantagione qualche tutore, per non ferire i bulbi una volta interrati.
- Prevedi qualche esca granulare antilumache, perché apprezzano i giovani germogli appena usciti da terra.


Le dalie possono essere coltivate in vasi o fioriere, soprattutto le varietà nane. Piantale in una mescolanza terrosa composta per metà di terra franca vegetale eventualmente aggiunta di sabbia, metà terriccio da piantagione arricchito in fertilizzante speciale bulbi.

Manutenzione delle dalie

Durante la vegetazione, tieni il terreno leggermente umido con annaffiature regolari e abbondanti, e aggiungi fertilizzante speciale bulbi o piante fiorite durante tutta la stagione per aiutare la crescita e la fioritura. Elimina regolarmente i fiori appassiti affinché i bottoni florali sottostanti possano svilupparsi e sbocciare.

Con buone condizioni di coltivazione, le dalie non temono malattie e parassiti. In situazione troppo asciutta, i pidocchi possono attaccare gli steli e il fogliame che si sformano, e l'oidio può formare un infeltrimento bianco sul fogliame. Alcuni trattamenti insetticidi e fungicidi, come quelli usati per i rosai, possono esser applicati in caso di forti attacchi.

conservazione bulbi dalie

Le dalie temono il gelo. È indispensabile sradicare i bulbi di dalie in autunno appena il fogliame è bruciato dalle prime gelate.

Pota gli steli a 10 cm del suolo, solleva delicatamente il bulbo con una forca da vangare per non ferire le radici, e lasciali seccare qualche giorno in un posto ben arieggiato. Togli il resto di terra intorno ai bulbi prima di rimetterli in cantina o nel garage, fino alla piantagione nella primavera successiva.
Dopo qualche anno, è possibile che i bulbi si siano molto sviluppati. Puoi dividerli in parecchi pezzi, muniti almeno di 2-3 germogli. Lascia seccare i pezzi qualche giorno prima di metterli a dimora, affinché possano cicatrizzare.

Guarda tutti i nostri suggerimenti per la memorizzazione di bulbi

Newsletter Meilland Rosai e Piante

Non lasciarti sfuggire le ultime promozioni e novità