Dal 1867, Creatore-Produttore di Rose e Selezionatore di Piante & Accessori per Giardini
Servizio clienti +33 472 32 58 73
IT
Menu
Prezzi bassi su + di 100 prodotti !

Conoscere la canna

Con una vegetazione vigorosa ed esotica, le canne, non passano innosservate. Originarie dell'America Centrale, queste piante bulbose hanno una crescita rapida e lussureggiante, con il loro ampio fogliame evocando foglie di banano, verdi o porporea, e con i loro fiori molto colorati e luminosi, nei toni panna, giallo, arancione, rosso, rosa, spesso screziati o macchiettati, che evocano i tropici.

Le canne sono classificate in due categorie, le canne alte che possono raggiungere 1,20/1,50 m, e le canne nane, che non sorpassano i 50/60 cm. La fioritura comincia a luglio per fermarsi al momento delle prime gelate.


Consigli di messa a dimora delle canne

Le canne sono vendute sotto forma di bulbi e sono spedite da metà febbraio a fine maggio.
Si mettono in piena terra appena passati i rischi di gelo, a partire da metà aprile sotto un clima mite. Le canne crescono in pieno sole, preferibilmente al riparo dal vento, in un suolo consistente, lavorato in profondità, ricco e rimanendo sempre fresco. I bulbi non sono rustici e dovranno essere dissotterrati ogni anno, tranne per il clima mediterranneo, dove possono rimanere in terra con una protezione invernale.

Per mettere a dimora le canne :

- Vangare bene il terreno in profondità per dissodarlo e per eliminare i sassi e le erbacce.
- Aggiungere il terriccio e il compost ben decomposto per migliorare e arricchire la terra.
- Interrare il bulbo ( infatti un rizoma : stelo sotterraneo trasformato in organo di riserva) profondi 5/10 cm, richiudere il buco, identificare il luogo dell'interramento con dei bastoncini.
- Annaffiare abbondantemente e regolarmente per provocare lo sviluppo della vegetazione.

È possibile far sviluppare i bulbi di canne al riparo, in una veranda oppure in casa, mettendo i rizomi in vasi con una metà di terra vegetale e l'altra metà di terriccio, per piantarli poi in piena terra a maggio, così la fioritura comincerà più presto. Le canne crescono benissimo anche in vaso, soprattutto le varietà nane. In questo caso usare un substrato ricco composto di terra vegetale e di terriccio tipo geranio arricchito di compost ben maturo. Si ottiene allora piante spettacolari lasciando il vaso in un piattino sempre pieno d'acqua e nutrendole con concime tipo geranio una volta alla settimana.

Consigli di manutenzione delle canne

Durante lo sviluppo, mantenere la terra umida con una pacciamatura ed annaffiature regolari ed abbondanti, e aggiungere uno speciale fertilizzante per bulbi o piante fiorite per tutta la stagione in modo da sostenere la crescita e la fioritura, soprattutto per le piante coltivate in vaso.

- Togliere regolarmente i fiori appassiti per evitare la formazione di semi e prolungare la fioritura.

- Le canne non sono attaccate né dai parassiti, né dalle malattie.

Le canne temono il gelo, e devono essere dissotterrate appena il fogliame sarà bruciato dalle prime gelate. Ritirare i bulbi dal terreno con la forca da vangatura, scuotere i ceppi per togliere la terra e tagliare il fogliame lasciando solo 5/10 cm, far asciugare i rizomi al sole prima di metterli in una cassetta in un locale riparato dal gelo, garage o cantina ad esempio, fino alla primavera successiva. Tuttavia ti raccomandiamo di umidificare leggermente i ceppi ogni tanto durante il periodo di ricovero invernale in modo che non dissecchino totalmente. Potrai anche lasciare a dimora le canne nelle zone dal clima meditterraneo, sotto una protezione invernale. Dopo qualche anno, se i bulbi si saranno molto sviluppati, potranno essere divisi in più parti. Ogni parte dovrà avere uno o due germogli. Poi dovrai far asciuagre le differenti parti qualche giorno prima della piantagione perché possano cicatrizzare.

A quali piante abbinare le canne ?

Le canne sono bulbose ideali per la realizzazione di cespugli fioriti. Si abbinano a numerose piante annuali e puoi anche metterle in bordure e cespugli insieme a piante perenni.

Si può rinforzare il tocco esotico delle grandi canne abbinandole a bambù , grandi graminacee, o altre piante dall'aspetto esotico come le calle, le alstroemerie, la curcuma, ecc... Le canne, e soprattutto le varietà nane, più compatte, formano bellissime bordure e magnifici vasi fioriti.

Newsletter Meilland Rosai e Piante

Non lasciarti sfuggire le ultime promozioni e novità