Dal 1867, Creatore-Produttore di Rose e Selezionatore di Piante & Accessori per Giardini
Servizio clienti +33 472 32 58 73
IT
Menu
Prezzi bassi su + di 100 prodotti !

Conoscere il bambù

Originari dell'Estremo Oriente e introdotti in Europa nell'Ottocento, i bambù appartengono alla famiglia delle Poaceae (Graminaceae), che hanno in comune dei rizomi (steli sotterranei) che si allontanano velocemente dal luogo di origine, da dove nascono gli steli (le canne), hanno la particolarità di essere legnosi e perenni (vivono  fino a 10 anni), caso unico per le Graminaceae. È una pianta sempreverde con foglie verdi, a volte striate o screziate di bianco o giallo.

Secondo le specie e le varietà, l'altezza del bambù può variare da qualche centimentro a decine di metri. Le piante che proponiamo sono tra le più rustiche. I bambù apportano a giardini e terrazze un tocco esotico e di evasione.

> Scopri le caratteristiche dei bambù proposti nella nostra gamma :

• Bambù Pleioblastus distichus : 

Questo bambù nano (da 10 a 50 cm) è originario del Giappone. La vegetazione è molto compatta e non troppo invasiva. Le foglioline verde brillante sono disposte regolarmente da una parte e l'altra della canna dal diametro di circa 1-2 mm. Poco esigente, cresce in qualsiasi esposizione e in tutte le zone (rusticità fino a -18°).
Piantalo in piena terra per creare bordure, in rocciati, sottobosco, o in coprisuolo per scarpate. Questa specie viene anche utilizzata come prato (come in Giappone), con due tosature all'anno, la seconda tosatura si farà all'inizio del periodo estivo. Si adatta perfettamente alla coltivazione in vaso o fioriera.

• Bambù Sasa masamuneana 'Albostriata' : 

Particolarmente interessante per il colore del fogliame, questo bambù giapponese può essere alto fino a 1,20m, e ha un portamento compatto e regolare, poco invadente. Le canne di 1-2mm di diametro portano foglie screziate e striate, da bianche a giallo panna a seconda dell'esposizione, molto accentuate e luminose in primavera. Poco esigente, cresce in qualsiasi esposizione e in tutte le zone (rusticità fino a -18°) e ha il vantaggio di adattarsi ai terreni pesanti.
In piena terra, coltivali in ciuffo isolato, in aiuole e bordure, insieme a grandi arbusti o sotto a grandi alberi. Puoi coltivarli anche in vaso o fioriera. Una spuntatura occasionale dei ciuffi permetterà di mantenere la vegetazione più densa e meno alta di metà.

 • Bambù Phyllostachys aureosulcata ‘Spectabilis : 

Originario della Cina, è il più originale della famiglia dei bambù. In effetti, la base delle numerose canne formano zigzag prima di riprendere una crescita perfettamente verticale ! Arrivando fino a 8m, le canne (diametro 3/4cm) sono gialli con internodi alternativamente striati di verde. In primavera, le giovani canne situate al sole presentano un bel colore porpora.  Il fogliame è verde scuro e lucido. Molto rustico (fino a -22°), si adatta a tutti i terreni e climi. Utilizzalo per siepi, frangivento, macchie, ciuffo isolato.

Si adatta particolarmente alla coltivazione in grandi vasi o fioriere.  Avviso ai curiosi : i nuovi getti sono commestibili e apprezzati, anche crudi.

 Bambù Phyllostachys bissetii :

Poco invadente, questa specie cinese di bambù è vigorosa e molto rustica (-24°). Le canne numerose e folte, verde intenso, hanno un diametro di 2/3cm e portano un fogliame verde scuro lucido, denso e sottile, di bell'aspetto. Può raggiungere 6/8m e cresce sia in pieno sole che in mezz'ombra e in tutte le zone.
Siccome è poco invadente, è perfetto per siepi (potate o no), come frangivento, in boschetto e in ciuffo isolato. Ideale per la coltivazione in vaso.

• Bambù Phyllostachys nigra :

Originario di Taiwan e della Cina, questo bambù fu uno dei primi introdotti in Europa nell'Ottocento. Varietà originale con le giovani canne verdi che diventano man mano più scure fino a diventare nero ebano soprattutto se la pianta è esposta al sole. Gli steli di 2/4cm di diametro raggiungono 6/8m di altezza e offrono un bel fogliame verde scuro lucido. Cresce al sole come all'ombra e resiste al freddo fino a -20°, predilige tuttavia le situazioni riparate dal vento del nord che può a volte rovinare il fogliame durante il periodo invernale. Non troppo invadente, piantalo in ciuffo isolato, boschetto o siepe. Ideale per i piccoli giardini urbani, patio, in piena terra come in vasi.

 • Bambù Phyllostachys rubromarginata : 

Originario della Cina, è uno dei bambù Phyllostachys più denso. Le canne verde scuro (diametro 2/4 cm) crescono molto strette, sono erette e misurano circa 5/6m. Il fogliame è abbondante e soffice. Quando nascono, le canne sono ricoperte di guaine verde scuro con bordi rosso porpora, ciò spiega il suo nome. Molto resistente al freddo (fino a -20°), si adatta a qualsiasi esposizione e clima. Fa parte dei rari bambù a tollerare gli eccessi d'acqua temporanei. 
Non troppo invadente, forma belle siepi dense e invalicabili, e conviene pure per formare boschetti, ciuffi isolati, lungo i fiumi o bacini naturali.  Può anche essere coltivato in vasi o fioriere.

Consigli di messa a dimora del bambù

bambù sono forniti in contenitore da 1,3 litri per le varietà nane e 2 litri per gli altri e si piantano da ottobre a maggio. Crescono al sole come all'ombra, in qualsiasi buona terra da giardino, anche calcarea, ricca di humus e che conserva una certa umidità tutto l'anno. Le terre pesanti, appiccicose e fredde dovranno essere migliorate con un'aggiunta di compost e terriccio da piantagione.


• Preparare il terreno con una vangatura profonda per rimuovere le erbacce e i sassi, e aggiungere letame compostato e cornunghia per nutrirlo in profondità. Immergere il vaso in un secchio d'acqua per reidratare la zolla di terra prima della piantagione.

• Scavare una buca larga e profonda 50 cm per facilitare l'attecchimento. Per certe varietà di bambù molto invadenti, l'uso di una barriera anti rizomi potrà essere indispensabile in luoghi dove la spazio è molto limitato.

• Slegare un po' le radici della pianta di bambù che possono essere intricate nella zolla di terra. Mettere la parte superiore della zolla a livello del terreno, riempire la buca, comprimere leggermente al piede della pianta e annaffiare abbondantemente per compattare la terra naturalmente.

Le distanze di piantagione vanno da 30/40 cm per le varietà a piccolo sviluppo e fino a 1,50/2m per le varietà a grande sviluppo.
I bambù possono essere coltivati in vaso, mescolando in uguale misura una buona terra da giardino a del terriccio di piantagione, in qualsiasi situazione.

Consigli di potatura e mantenimento del bambù

L'annaffiatura dei bambù è indispensabile durante il primo anno di messa a dimora per le piantagioni in piena terra, dovrà essere abbondante e regolare (15/20 litri d'acqua ogni 15 giorni). Poi le piante saranno abbastanza vigorose per resistere a siccità estive, e dovrai annaffiarle solo in caso di siccità prolungata.
In vaso, le annaffiature saranno più regolari e abbondanti (anche l'inverno durante i periodi miti) : siccome hanno un volume di terra limitato, i bambù saranno più sensibili al secco.

I bambù sono molto robusti e richiedono poche cure una volta ben impiantati. Una pacciamatura di foglie manterrà il terreno fresco e pulito : il più semplice sarà di lasciare e conservare le foglie morte dei bambù cadute naturalmente. La concimazione dei bambù coltivati in vaso e fioriera deve essere regolare : un concime  per prato conviene perfettamente. In piena terra, un'aggiunta occasionale di letame compostato basterà per mantenere la ricchezza del terreno.

La potatura dei bambù consiste a togliere le canne secche e può essere completata con la soppressione dei rami mal disposti per conservare solo quelli più robusti e permetterà così di valorizzare il colore delle canne. Le siepi regolari potranno essere potate dall'alto, una volta all'anno, in estate quando la crescita dei nuovi gemmi è finita.
Naturalmente resistenti al freddo, i Bambù, come le altre piante sempreverdi, possono tuttavia patire il vento e il gelo intenso, provocando una bruciatura del fogliame. Se fosse il caso, tagliare in primavera le parti troppo rovinate. Nuovi getti e un nuovo fogliame si svilupperanno rapidamente.

A quali piante abbinare i bambù ?

bambù , a seconda delle varietà, si piantano in esemplare singolo, boschetti, cespugli e bordure, siepi, scarpate e rocciati, come in vasi per ornare terrazze e balconi. Generalmente si piantano tra loro, giocando sull'altezza e il colore delle canne e del fogliame, per creare un'atmosfera esotica e zen.

I bambù possono anche essere abbinati ad altre piante per ottenere un gioco di colori zen :

• Le peonie arbustive vanno bene con il fogliame ampio e la bellissima fioritura primaverile.
• Le clematidi possono essere piantate con i bambù che faranno da supporto rampicante naturale.
• Le ortensie arbustive gradiranno l'ombra creata dai bambù. Colori bianco o rosato saranno armoniosi, come le ortensie Annabelle , Vanille-Fraise .
• La Dalia Imperialis chiamata giustamente Dalia Bambù crescerà per fiorire il bel fogliame dei bambù.


> Ritrova tutti i bambù in vendita da Meilland

Newsletter Meilland Rosai e Piante

Non lasciarti sfuggire le ultime promozioni e novità