Dal 1867, Creatore-Produttore di Rose e Selezionatore di Piante & Accessori per Giardini
Servizio clienti +33 472 32 58 73
IT
Menu
Prezzi bassi su + di 100 prodotti !

A quali piante abbinare l'alstroemeria ?

Le alstroemerie si abbinano facilmente a numerose piante e i ciuffi si confondono perfettamente nelle aiuole di piante perenni. Si uniscono perfettamente con hemerocallis, e bulbi come montbretiagiglidalia, ecc.

Le varietà più alte possono essere abbinate a piccoli arbusti o a rose, e le varietà nane formano da luglio magnifici vasi per decorare balconi e terrazze. Tutte le varietà offrono in abbondanza bellissimi fiori da recidere dall'eccellente qualità, tenendo fino a tre settimane in un vaso.

Conoscere l'alstroemeria

Dopo essere state coltivate a lungo solo per il fiore da recidere, le alstroemerie, originarie del Sudamerica, entrano in scena nei giardini dove si comportano come piante perenni robuste e molto fiorifere. La pianta ha una radice tuberosa che fa da organo di riserva, il fogliame è verde lucido con sfumature azzurre, e i fiori dall'effetto esotico garantito sbocciano da giugno fino alle gelate.

I fiori simili a piccoli gigli spesso screziati e tigrati, chiamati anche gigli degli Inca, hanno vari colori, gialli, arancione, panna rosa e anche rossi. A secondo delle varietà, le alstroemerie raggiungono i 80-100 cm, e non superano i 40 cm per le varietà nane.

Le alstroemerie sopportano temperature fredde vicine ai -5°C, e la loro fioritura diventa più abbondante dopo 2 o 3 anni di coltivazione. Ed è per questo che si deve evitare lo spostamento perché hanno bisogno di tempo per attecchire come si deve.

Consigli di messa a dimora dell'alstroemeria

Le alstroemerie sono vendute sia come bulbi in mix di colori (consegnate da metà febbraio a maggio), sia in vaso in colori separati (consegnate da metà marzo). Crescono su qualsiasi tipo di terra da giardino, non troppo pesante, ricca ed umifera, che d'estate mantiene un po' la freschezza, in luogo soleggiato.

Per interrarre i bulbi d'alstroemeria, preparare il terreno con una buona vangatura, aggiungendo compost ben decomposto (da una o due palate), e terriccio in caso di terra troppo argillosa. Le radici tuberose vanno messe ad una profondità di circa 15-20 cm, saranno interrate più profonde in zone più fredde (circa 20 cm). Ricoprire i bulbi con terra fine e sarà utile identificare il luogo dell'interramento con dei bastoncini perché le alstroemerie iniziano  la vegetazione tardi, a volte non prima di maggio !

Le alstroemerie proposte in vaso si mettono a dimora subito. Non essere sorpresi se la vegetazione sembra debole perché le forti radici non sopportano di essere allo stretto. Prima della messa a dimora, non esitare a tagliare gli steli rasente alla zolla. Immergere i vasi qualche minuto prima della piantagione, per umidificare la zolla di terra. Interrare le zolle alla stessa profondità dei bulbi, ossia circa 15 cm, e identificare il luogo dell'interramento con dei bastoncini. Le piante cresceranno rapidamente e fioriranno entro l'estate prossima.

Le varietà nane dei gigli degli Inca si coltivano facilmente in vasi su terrazze e balconi, in questo caso, mettere un terzo di terra vegetale e due terzi di terriccio tipo geranio.

Consigli di manutenzione dell'alstroemeria

Una volta messe a dimora, le alstroemerie richiedono poche cure. Questi fiori non sono soggetti alle malattie e non sono attaccati dai parassiti.
Le varietà alte possono avere bisogno di un tutore. Annaffiare regolarmente i ciuffi per mantenere la terra fresca ed aiutare lo sviluppo e la fioritura. È consigliato aggiungere regolarmente nei vasi un fertilizzante tipo geranio.

I gigli degli inca piantati in piena terra possono rimanere così nella maggior parte delle zone e si comportano come piante perenni, i ciuffi si sviluppano e diventano ogni anno sempre più fioriferi. Le prime gelate distruggeranno il fogliame che bisognerà tagliare raso terra. Nelle zone fredde bisogna prevedere una protezione invernale come una pacciamatura di foglie morte mantenute con un telo di copertura.

Le alstroemerie piantate in vasi devono essere collocate in veranda o in serra dove potranno continuare a fiorire, oppure al fresco in un posto riparato dal gelo tenendo la terra leggermente umida. Saranno rimesse fuori in primavera. Se i ciuffi si sono sviluppati molto, si possono dividere in primavera e ripiantarli subito.

Newsletter Meilland Rosai e Piante

Non lasciarti sfuggire le ultime promozioni e novità